08
Marzo
2018

UNA MAIL PER IL PARCO NATURALE ALTA VAL BORBERA

 

 

 

L’associazione “Gli Orsi A.S.D.” chiede il vostro sostegno per supportare il progetto di istituzione di un’Area protetta regionale denominata“Parco Naturale Alta Val Borbera” nel territorio del Comune di Carrega Ligure.

Al fine di sostenere questa proposta, fortemente voluta dal Sindaco del Comune di Carrega Ligure e dai suoi abitanti, vi chiediamo di inviare una mail all'indirizzo: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

All'interno della mail potrete supportare l’iniziativa attraverso i vostri suggerimenti o solamente scrivendo il vostro “sì” all'istituzione del Parco Naturale Alta Val Borbera. Il Comune raccoglierà le vostre mail e le consegnerà alla Giunta ed ai Consiglieri regionali al fine di mettere rapidamente in atto ciò che era stato chiesto formalmente a maggio dell’anno scorso.

Il Parco naturale sarà un bene comune, di tutti, un'opportunità vera di sviluppo non solo del territorio comunale, ma dell’intera Val Borbera e di tutto l'Appennino Piemontese. Per tali ragioni, come associazione sportiva abbiamo aderito all’appello lanciato dal Sindaco Marco Guerrini.

Lo straordinario percorso delle Porte di Pietra, gara totalmente corsa in un ambiente selvatico e incontaminato, descrive un ampio anello che delimita proprio i crinali appenninici di tutta la Val Borbera.

La competizione rappresenta l’occasione per scoprire non solo le valenze naturali e paesaggistiche di un territorio vocato all’istituzione di Aree protette, ma anche i suoi angoli più nascosti come i paesi fantasma, antichi luoghi abbandonati dove il tempo sembra essersi fermato. Emarginate e dimenticate, le valli intorno al Monte Antola, conservano infatti ricordi storici e significative tracce del mondo contadino del passato.

Nel settore di testata del Torrente Borbera, i tracciati delle “Porte di Pietra” e dei “Villaggi di Pietra” attraversano un’area protetta piemontese: la Zona Speciale di Conservazione “Massiccio dell’Antola, Monte Carmo, Monte Legnà” (ZSC IT1180011), Sito di Importanza Comunitaria della Rete Natura 2000, localizzato in larga parte nel territorio comunale di Carrega Ligure, al confine con il versante ligure del Parco Naturale dell’Antola. L’area si estende per 5983 ettari nei Valloni dell'Agnellasca e della Gordenella comprendendo anche i massicci del Monte Carmo e del Monte Legnà.

Il Consiglio Comunale di Carrega Ligure, riunitosi il 27 maggio 2017, ha espresso voto favorevole all'unanimità all'istituzione di un’Area protetta regionale denominata “Parco Naturale Alta Val Borbera” amministrata dall’Ente Gestore delle Aree Protette dell’Appennino Piemontese, attualmente già delegato alla gestione della ZSC “Massiccio dell’Antola, Monte Carmo, Monte Legnà”. L’area occupata dall’istituendo Parco rientrerebbe interamente entro i limiti della ZSC.

La creazione di un Parco naturale nel territorio del Comune di Carrega Ligure, scelta discussa e condivisa positivamente sia con la popolazione locale che con i cacciatori, rappresenta un rilancio dell’originaria idea pianificatoria della Regione, che individua nell’Appennino un ambito territoriale dalle notevoli potenzialità e trova ora un riscontro concreto nel progetto di tutela di una delle aree di maggior interesse ambientale del Piemonte.

Come dichiarato dal Sindaco di Carrega Ligure, Marco Guerrini, “la condivisione dell'iniziativa è importante, perché il momento migliore per piantare un albero era vent'anni fa. Altrimenti, il momento migliore è adesso”.

Per saperne di più si rimanda ai seguenti link:

http://www.comune.carregaligure.al.it/wordpress/category/sic/

https://www.mountainwilderness.it/aree-protette/un-parco-naturale-la-val-borbera/

provinciacantalupo Ligure - Copiacomune di AL - Copiauisplogo caisport Pulito